website statistics Restaurant Man. Vita, vino e cibo di un giudice di MasterChef - PDF Books Online
Hot Best Seller

Restaurant Man. Vita, vino e cibo di un giudice di MasterChef

Availability: Ready to download

Cosa mai avranno in comune la lirica con i Led Zeppelin o il Brunello d'annata con il Gatorade? O le forchette recuperate dalla spazzatura di un ristorante con gli investimenti immobiliari milionari oppure, ancora, una coppia di nonni istriani con i boss della finanza newyorkese? È di strane dissonanze come queste e di molto altro ancora (per esempio, quanto conta la matem Cosa mai avranno in comune la lirica con i Led Zeppelin o il Brunello d'annata con il Gatorade? O le forchette recuperate dalla spazzatura di un ristorante con gli investimenti immobiliari milionari oppure, ancora, una coppia di nonni istriani con i boss della finanza newyorkese? È di strane dissonanze come queste e di molto altro ancora (per esempio, quanto conta la matematica nella gestione di un ristorante) che Joe Bastianich ci racconta nella sua biografia, un libro che si legge tutto d'un fiato, come un vero e proprio romanzo: quello di una vita in equilibrio tra due continenti e due generazioni, anello di congiunzione tra il vecchio e il nuovo mondo, tra società di un tempo passato e finanza moderna. Una storia nella quale i valori antichi sono le indissolubili fondamenta dell'azzardo imprenditoriale di oggi, in cui si intrecciano i percorsi di diversi Restaurant Man, ma dove suo padre Felice è il solo capostipite. La storia che Bastianich ci narra è ricca di personaggi mitici tra i quali spicca sua madre Lidia, una donna che, partendo da un paesino friulano, diventa una star televisiva nel nuovo mondo; è da loro che assorbe tutto - ricordi, tradizioni, odori e sapori - per raggiungere grandi traguardi e importanti successi, in un percorso di vita che è una corsa e una sfida continua. Con una sola grande speranza: tramandare almeno un pezzo di questa scuola di tenacia, passione e determinazione ai propri amatissimi figli.


Compare

Cosa mai avranno in comune la lirica con i Led Zeppelin o il Brunello d'annata con il Gatorade? O le forchette recuperate dalla spazzatura di un ristorante con gli investimenti immobiliari milionari oppure, ancora, una coppia di nonni istriani con i boss della finanza newyorkese? È di strane dissonanze come queste e di molto altro ancora (per esempio, quanto conta la matem Cosa mai avranno in comune la lirica con i Led Zeppelin o il Brunello d'annata con il Gatorade? O le forchette recuperate dalla spazzatura di un ristorante con gli investimenti immobiliari milionari oppure, ancora, una coppia di nonni istriani con i boss della finanza newyorkese? È di strane dissonanze come queste e di molto altro ancora (per esempio, quanto conta la matematica nella gestione di un ristorante) che Joe Bastianich ci racconta nella sua biografia, un libro che si legge tutto d'un fiato, come un vero e proprio romanzo: quello di una vita in equilibrio tra due continenti e due generazioni, anello di congiunzione tra il vecchio e il nuovo mondo, tra società di un tempo passato e finanza moderna. Una storia nella quale i valori antichi sono le indissolubili fondamenta dell'azzardo imprenditoriale di oggi, in cui si intrecciano i percorsi di diversi Restaurant Man, ma dove suo padre Felice è il solo capostipite. La storia che Bastianich ci narra è ricca di personaggi mitici tra i quali spicca sua madre Lidia, una donna che, partendo da un paesino friulano, diventa una star televisiva nel nuovo mondo; è da loro che assorbe tutto - ricordi, tradizioni, odori e sapori - per raggiungere grandi traguardi e importanti successi, in un percorso di vita che è una corsa e una sfida continua. Con una sola grande speranza: tramandare almeno un pezzo di questa scuola di tenacia, passione e determinazione ai propri amatissimi figli.

21 review for Restaurant Man. Vita, vino e cibo di un giudice di MasterChef

  1. 4 out of 5

    Lelena

    L'ennesimo libro di un cuoco che - fa tanta gavetta (bah) - si sballa - beve - carpisce (in esclusiva - con altri 2000 cuochi autobiografi) il segreto della tavola - fa soldi - apre ristoranti da millemila coperti (che manco la mensa della Fiat ai tempi d'oro) - diventa famoso - fa tanti soldi - persone famose frequentano i suoi ristoranti - fa tanti tanti soldi - e storpia drammaticamente i piatti della cucina italiana. Niente di nuovo sotto il sole L'ennesimo libro di un cuoco che - fa tanta gavetta (bah) - si sballa - beve - carpisce (in esclusiva - con altri 2000 cuochi autobiografi) il segreto della tavola - fa soldi - apre ristoranti da millemila coperti (che manco la mensa della Fiat ai tempi d'oro) - diventa famoso - fa tanti soldi - persone famose frequentano i suoi ristoranti - fa tanti tanti soldi - e storpia drammaticamente i piatti della cucina italiana. Niente di nuovo sotto il sole

  2. 5 out of 5

    Edmond Dantes

    Letto in quanto trovato in giro a ben poco prezzo, con il senno di poi lo avrei anche comperato il buon Joe, o il suo "negro", ingrana la quarta con una storia molto variegata e folle tra il queens e manhattan dalla NY degli anni settanta fino ad oggi. Molto divertente e interessante per capire i meccanismi che fanno funzionare un grande (o 25) ristorante Letto in quanto trovato in giro a ben poco prezzo, con il senno di poi lo avrei anche comperato il buon Joe, o il suo "negro", ingrana la quarta con una storia molto variegata e folle tra il queens e manhattan dalla NY degli anni settanta fino ad oggi. Molto divertente e interessante per capire i meccanismi che fanno funzionare un grande (o 25) ristorante

  3. 4 out of 5

    David

  4. 5 out of 5

    IBob_42

  5. 4 out of 5

    Fabrizio Iannucci

  6. 5 out of 5

    Amookiejoint

  7. 4 out of 5

    Ragazza della Bassa

  8. 5 out of 5

    Edward Memo

  9. 4 out of 5

    ValeSuiLibri

  10. 4 out of 5

    Oscar

  11. 4 out of 5

    Milluminodimmenso

  12. 4 out of 5

    Filippo

  13. 5 out of 5

    Anna Laura Cumani

  14. 5 out of 5

    Paolo Veronesi

  15. 5 out of 5

    Piergiu

  16. 4 out of 5

    Luca Meneghel

  17. 5 out of 5

    Elena

  18. 5 out of 5

    Michel

  19. 5 out of 5

    Very

  20. 5 out of 5

    Anushaa Nanda Gopalan

  21. 5 out of 5

    Valentina Sini

Add a review

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading...